Nelle ultime settimane siamo stati letteralmente sommersi di richieste da parte di Enti, Istituzioni, Aziende e Cittadini che, allarmati, chiedevano alla nostra Centrale Operativa, interventi di disinfezione e sanificazione di strade e aree pubbliche, ambienti di lavoro, abitazioni private, ecc., ritenendo tali misure utili a contrastare la diffusione del COVID-19.
Consapevoli del ruolo centrale che ci viene riconosciuto nelle dinamiche emergenziali e come sempre pronti a dare una risposta tempestiva, adeguata e risolutiva a tali sollecitazioni, ci siamo immediatamente attivati per individuare quali potessero essere gli interventi migliori in termini di efficienza e efficacia, contemperando le esigenze di tutela della salute pubblica con quelle di tutela dell’ambiente.
Abbiamo allertato tutti i nostri reparti, il Centro Studi, il CED, l’Unità di Crisi, gli Uffici centrali e periferici, come sempre al lavoro h24, per mettere in campo squadre professionali, migliaia di uomini e mezzi per fronteggiare qualsiasi necessità.
L’aspersione di strade e marciapiedi, così come di aree private, scuole e luoghi di lavoro con le sostanze comunemente indicate ed utilizzate per l’igienizzazione (soluzioni acquose di candeggina), sono parse, fin da subito, ai nostri ingegneri, chimici e tecnici, poco raccomandabili, in ragione dell’elevato impatto ambientale determinato da tali sostanze e dei dubbi effetti sulle vie di trasmissione del virus.
Irrorare le strade con soluzioni di ipoclorito di sodio (candeggina) risulta inutile per contrastare la diffusione del virus e dannoso per l’ambiente in ragione delle sostanze chimiche che verrebbero veicolate nelle falde acquifere.
L’utilità dell’igienizzazione - con soluzioni a base di candeggina o alcol - si realizza sulle superfici che, venendo usualmente a contatto con le mani, possono interagire con le vie di trasmissione umana del virus: occhi, naso, bocca.
Per tutte queste ragioni, abbiamo ideato e progettato soluzioni volte ad assicurare, come sempre, il più elevato livello di efficienza e professionalità, attraverso l’impiego di attrezzature all'avanguardia di ingegneria sofisticata e complessa e di prodotti specifici e certificati dal Ministero, per attuare procedure straordinarie di sanificazione ambientale per il contenimento fino all’eliminazione definitiva di batteri, virus, germi o funghi.
Crediamo che una grande Azienda sia obbligata a dare un contributo concreto, reale e attuale all’emergenza globale che ha colpito drammaticamente il nostro Paese e il mondo intero, ecco perché nel concetto di Corporate Social Responsibility (CSR) cui aderiamo con profonda convinzione, abbiamo voluto dare un segnale tangibile del nostro apporto, limitando le spese per enti, istituzioni e cittadini, ai soli costi vivi. A titolo esemplificativo si segnalano negli ultimi giorni centinaia di interventi di sanificazione effettuati a favore di comuni, ospedali, porti, interporti, dogane, monopoli, ecc.